Oggi parleremo di dolci, ultimamente mi sto appassionando ai dolci arabi, il mio interesse è dovuto ad alcune caratteristiche di questi dolci e precisamente:

  • Usano poche uova
  • non usano quasi mai burro preferendo a questo lo yogurt
  • usano poco zucchero

Questo che vi propongo oggi è infatti è un dolce arabo molto famoso: la Basbousa

Di questo dolce esistono tantissime versioni, quella araba, quella marocchina ma anche internamente a questi due tipi esistono tantissime variazioni.

Tra tutte personalmente preferisco questa e devo dire che anche come gusto la trovo davvero ottima.

Quindi iniziamo.

INGREDIENTI:

250 gr di semolino/ 1 uovo/130 ml di latte/ 125 gr di yogurt alla vaniglia/ 40 ml di olio di semi (io uso quello di mais)/ 50 gr di zucchero/ aromi di agrumi/succo di arancia (250 ml) (se avete le arance bene, io l’ho fatta in estate quindi ho usato il succo di arancia senza conservanti ne additivi)/ gocce di cioccolato fondente/ farina di cocco.

Mettere in una ciotola l’uovo con lo zucchero, mischiare molto bene fino a quando diventa bianco e spumoso,

aggiungere l’olio, metà del latte, lo yogurt, il latte rimanente, gli aromi di agrumi, il semolino un po’ alla volta, in ultimo il lievito mescolando molto bene dopo ogni ingrediente aggiunto.

Mettere il composta nella teglia rettangolare (22 X 24 cm) e livellare bene, sbattendo la teglia sul tavolo per evitare la formazione di bolle d’aria che poi quando si sta cuocendo formerebbe delle bolle che farebbe sembrare la torta un paesaggio lunare 😉

Coprire la superficie con le gocce di cioccolato in modo uniforme e cuocere in forno caldo, statico, a 180 gradi per 25 minuti. (Fare sempre la prova dello stecchino prima di togliere dal forno perché i tempi di cottura possono variare da forno a forno).

Quando è cotta tirarla fuori dal forno ma lasciarla nella teglia, fate dei buchi con uno stuzzicadenti su tutta la superficie e bagnate con il succo d’arancia, poi coprire con la farina di cocco.

Quando si è raffreddata toglierla dalla teglia e tagliarla a rettangoli o come preferite.

Buon appetito!

Silvia