Buon pomeriggio a tutti, oggi parleremo di questa ricetta molto gustosa e saporita ma davvero alla portata di tutti.

INGREDIENTI PER 4/6 PERSONE (dipende dalle porzioni che fate):

  • 200 gr di farina 0
  • 200 gr. di farina di semola rimacinata
  • acqua quanto basta
  • 300 gr. di salsiccia
  • 1 bicchiere (250 ml) di sangiovese (buono)
  • 1 confezione di panna da cucina
  • 150 gr. di parmigiano grattugiato
  • sale e pepe a gradimento.

Iniziamo con la pasta, gli strozzapreti, o strangozzi come li chiamano da altre parti, sono una pasta molto semplice, fatta con farina (io uso la tipo 1) ma va bene anche la 0, farina di semola rimacinata e acqua.

Come accade con molte ricette le quantità variano dal gusto personale, io uso la stessa quantità di farina e la stessa quantità di semola rimacinata, per l’acqua vi dovete saper regolare voi perché dipende anche dalla farina che utilizzate, l’importante è che venga un panetto consistente ma morbido al tatto, nel senso che toccandolo con il dito e premendo deve rimanere il buco ma poi si deve riassorbire.

Il panetto, come ho detto, deve essere morbido e liscio, va lavorato un po’, poi lo mettete sul tagliere e lo lasciate sotto un panno per una mezz’ora.

Trascorso il tempo, prendete il panetto, lo lavorate un po’, poi iniziate a stendere una sfoglia con il matterello, (se usate in totale più di mezzo chilo di farina, meglio che fate due panetti).

Dovete ottenere un sfoglia, sottile ma non troppo, deve comunque avere una certa consistenza, insomma non deve essere trasparente come quella per le tagliatelle tanto per capirci.

Una volta ottenuta la sfoglia, tagliatela a strisce di circa 1- 1,5 cm.

Poi prendete una striscia, staccate un pezzo di 4-5 cm e arrotolatelo, con una sola passata, tra i palmi delle mani, quelli sopra sono i strozzapreti che otterrete.

Personalmente quando li faccio sono sempre per 2 volte, quindi li metto in un vassoio e li congelo stesi nel vassoio, poi quando sono congelati, li metto nei sacchetti appositi per il congelatore.

Ora, passiamo alla ricetta degli Strozzapreti con salsiccia, panna e sangiovese:

Prendete una padella capiente, antiaderente, con poco olio, mettete uno scalogno tritato o sminuzzato come faccio io e lasciatelo appassire un po’ fino a quando non prende un po’ di colore.

Quando lo scalogno è pronto sgranate nella padella la salsiccia, fate i pezzi a vostro gradimento, c’è chi la sgrana molto finemente, io lascio i pezzi della misura che vedete, fatela rosolare bene, salate e pepate a vostro gusto.

Quando si è rosolata, mettete un bel bicchiere, 250 ml, di vino rosso sangiovese, alzate un po’ il fuoco e fatelo sfumare un po’ per farlo assorbire, ma non completamente, un po’ deve rimanere.

Un consiglio: usate un buon vino perché da questo dipende molto del sapore e del profumo del risultato finale.

A questo punto aggiungete gli strozzapreti e abbassate il fuoco al minimo e mescolate.

Aggiungete la panna da cucina e abbondante parmigiano e mescolate bene, come si usa dire “tirate” un po’ la pasta, in modo che si amalgami bene al condimento e diventi tutto cremoso.

Ed ecco gli strozzapreti salsiccia, panna e sangiovese pronti!

Buon appetito!

silvia